Food-tech: cos’é e quali start-up sono coinvolte

Le nuove tecnologie hanno cambiato il mondo e le regole del gioco in molti settori. L’industria alimentare, invece, si chiede ancora come applicare le nuove innovazioni al proprio business. Le sfide per il settore sono numerose, compresa la sostenibilità alimentare, e in tutto questo il foodtech è sicuramente all’avanguardia.

Il FoodTech, una parola che fonde l’inglese food (cibo) e tech (tecnologia), riguarda aziende e progetti che sfruttano tecnologie come Internet of Things (IoT), i big data e l’intelligenza artificiale (AI), tra gli altri, per trasformare l’industria agroalimentare in un settore più moderno, sostenibile ed efficiente in tutte le sue fasi, dalla trasformazione del cibo alla distribuzione e al consumo.

Questi progetti di ricerca e sviluppo sono generalmente nelle mani distart-up altamente innovative che investono molto e cercano di fornire soluzioni creative e tecnologiche alle sfide contemporanee come la crescita della popolazione e il suo impatto sulla sicurezza alimentare, la digitalizzazione della società, gli effetti del cambiamento climatico, la scarsità di risorse naturali, lo spreco alimentare e l’impatto ambientale della produzione alimentare.

Vediamo ora alcune tra le migliori start-up in Italia che si occupano di coniugare perfettamente soluzioni innovative a bisogni sentiti con un occhio alla sostenibilità e alla lotta allo spreco.

FOODSCOVERY

Questa azienda abruzzese si è lanciata nel 2015 nel mercato online. Il progetto si è sempre sviluppato con l’interno di mettere in contatto i consumatori con i produttori agricoli e artigiani di tutta Italia, da Nord a Sud. La piattaforma offre quindi, in maniera totalmente controllata, la possibilità per le piccole aziende di mettere in vetrina i propri prodotti senza dover creare un e-commerce e dà la possibilità agli acquirenti di ricevere i prodotti comodamente a casa con un furgone refrigerato per preservare la conservazione degli alimenti.

Successivamente, i fondatori hanno creato Foodscovery Business per allargarsi al settore della ristorazione e del turismo.

QUOMI

Il rivenditore online di kit per alimenti freschi Quomi ha registrato negli ultimi tempi un aumento significativo delle entrate e una riduzione degli sprechi alimentari.

Questo servizio di spesa a domicilio ti offre un servizio assolutamente innovativo con materie prima di primissimo livello: ti fornisce una ricetta e tutti gli ingredienti che serviranno per prepararla con annessa spiegazione.

La tua box arriverà conservata perfettamente in un contenitore isotermico con delle buste di ghiaccio riutilizzabili per mantenere la temperatura. Le dosi saranno selezionate in base al numero di commensali in base da ridurre gli sprechi.

CORTILIA

Questa piattaforma virtuale raggruppa produttori e consumatori e ti consentirà di ricevere comodamente a casa frutta e verdura ma anche carne, uova o latticini, tutti provenienti da cascine nel territorio.

Puoi acquistare tu i prodotti che preferisci o decidere di stipulare un abbonamento a cadenza settimana, quindicinale o mensile dove potrai ricevere a casa la tua box piccola, media o grande combinando i prodotti che preferisci tra quelli offerti.

In questo modo avrai sempre a disposizione frutta e verdura fresca senza dover andare a comprarla.

WINEOWINE

Questa start-up abruzzese consente di mettere in contatti i numerosi appassionati di vino con i produttori, più o meno grandi che siano, di tutta Italia.

Degli esperti selezioneranno, di settimana in settimana, le varie cantine e i vari prodotti enologici da vendere al pubblico e ci sarà la possibilità di consultare i cataloghi con i vari vini prodotti dai vari vitigni di tutta Italia.

La piattaforma offre infine la possibilità di regalare delle gift card da 25,50 o 100 euro da spendere sul sito di WineOwine. Una simpatica idea regalo per gli appassionati di vino che non vedono l’ora di provare nuove tipologie provenienti dalle aziende e dai vitigni di tutta Italia.

Come abbiamo visto ci sono tantissime aziende che sono riuscite a sfruttare in maniera geniale e innovativa questo connubio tra cibo e tecnologia creando delle piattaforme dal successo assicurato che hanno creato un trampolino di lancio per i produttori e un servizio unico per i consumatori. Il tutto con un occhio aperto verso la sostenibilità, il riciclo e la diminuzione degli sprechi.

Comments are closed.